Tre giorni intensi all’insegna della sperimentazione, della ricerca e dell’innovazione ambientale per i boschi pubblici e privati di Luvinate grazie al bando europeo Life Climate Positive che il Comune di Luvinate si è aggiudicato a livello nazionale con i propri partner.

LE ATTIVITA’ DI RICERCA DEL CREA – Da oggi a venerdi infatti saranno presenti i tecnici del CREA, il più importante ente di ricerca dedicato all’agroalimentare www.crea.gov.it per una azione di monitoraggio e verifica dei territori di Luvinate all’interno dell’Ente Parco Campo dei Fiori.

GIOVEDI L’INCONTRO PUBBLICO, PER CAPIRE DI PIU’ – Giovedì 20 Aprile 2023, alle ore 18, presso il Municipio Comunale, si svolgerà l’incontro pubblico: “La sfida dei cambiamenti climatici e la transizione ecologica: lo strumento innovativo dell’associazionismo fondiario per il un nuovo governo dei boschi ed il contributo del CREA”. “In un breve dialogo tra i relatori e i presenti –sottolinea il Sindaco di Luvinate Alessandro Boriani e Presidente di ASFO Valli delle Sorgenti- saranno delineate le linee di azione principali del progetto LIFE ClimatePositive, il ruolo dei diversi partner con particolare rilievo alle attività che il CREA effettuerà sul nostro versante, e quali ricadute avranno per il territorio le azioni che si metteranno in campo assieme”. Interverranno i tecnici di CREA, di ASFO VALLI delle Sorgenti ed il Presidente dell’Ente Parco Campo dei Fiori Giuseppe Barra.

IL PROGETTO EUROPEO LIFE CLIMATE POSITIVE –  Le foreste sono nostre alleate nella lotta alla crisi climatica e forniscono servizi ecosistemici fondamentali per la Terra e i suoi abitanti. In Italia la superficie forestale negli ultimi decenni è cresciuta ma, contemporaneamente, stanno aumentando anche i problemi che ne causano il degradamento come lo spopolamento delle aree rurali, che porta all’abbandono dei boschi, e la frammentazione delle proprietà. In questo contesto risulta difficile implementare una gestione efficiente, economicamente sostenibile e responsabile a causa dei costi elevati, della mancanza di personale tecnico e della limitata capacità organizzativa.  Per migliorare la gestione forestale italiana è nato il progetto LIFE ClimatePositive che raggruppa alcuni tra i maggiori esperti italiani del settore, tra cui il Comune di Luvinate, a partire dall’esperienza di ASFO Valli delle Sorgenti www.asfovallidellesorgenti.it la prima associazione fondiaria che unisce aree pubbliche e private sul territorio comunale di Luvinate nei boschi del Campo dei Fiori. Gli obiettivi del Life sono:

  • realizzare un protocollo nazionale per il monitoraggio degli assorbimenti di carbonio da parte delle foreste e dalle attività forestali;
  • fare chiarezza e rendere gli strumenti di associazionismo fondiario più accessibili e SMART allo scopo di aumentare la superficie gestita in modo sostenibile e responsabile, facilitando l’accesso ai mercati legati al carbonio e ai servizi ecosistemici da parte dei piccoli proprietari forestali.

Partner del Life Climate Positive – Coordinato da Etifor, il progetto coinvolge un ampio partenariato composto da: FSC ItaliaCREA (Centro di Ricerca per l’Economia Agraria); Università degli Studi di Padova – Dipartimento Territorio e Sistemi AgroForestali (TeSAF); Regione LombardiaEnte Regionale per i Servizi in Agricoltura e Foreste (ERSAF); Comune di Luvinate (VA); Walden s.r.l., start-up innovativa ed ETICAE-SiA.

Per info: www.lifeclimatepositive.it